Segni e sintomi dei tumori e pre-cancro vulvare

I sintomi dipendono dal fatto che si tratti di un cancro o di un pre-cancro e dal tipo di cancro vulvare.

Neoplasia intraepiteliale vulvare

La maggior parte delle donne con neoplasia intraepiteliale vulvare (VIN) non hanno alcun sintomo. Quando una donna con VIN ha un sintomo, il più delle volte si tratta di prurito che non va via o migliora. Un’area di VIN può apparire diversa dalla normale pelle vulvare. È spesso più spessa e più chiara della normale pelle intorno ad essa. Tuttavia, un’area di VIN può anche apparire rossa, rosa o più scura della pelle circostante.

Perché questi cambiamenti sono spesso causati da altre condizioni che non sono precancerose, alcune donne non si rendono conto che potrebbero avere una condizione seria. Alcune cercano di trattare il problema da sole con rimedi da banco. A volte i medici potrebbero anche non riconoscere la condizione all’inizio.

Cancro invasivo a cellule squamose della vulva

Quasi tutte le donne con tumori vulvari invasivi avranno dei sintomi. Questi possono includere:

  • Un’area sulla vulva che appare diversa dal normale – potrebbe essere più chiara o più scura della normale pelle intorno, o apparire rossa o rosa.
  • Una protuberanza o un bozzo, che potrebbe essere rosso, rosa, o bianco e potrebbe avere una superficie simile a una verruca o ruvida o sentirsi ruvida o spessa
  • Inspessimento della pelle della vulva
  • Pruriginosa
  • Dolore o bruciore
  • Sanguinamento o perdite non legate al normale periodo mestruale
  • Una piaga aperta (specialmente se dura per un mese o più)

Carcinoma verrucoso, un sottotipo di cancro vulvare invasivo a cellule squamose, ha l’aspetto di escrescenze simili a cavolfiori e verruche genitali.

Questi sintomi sono più spesso causati da altre condizioni non cancerose. Tuttavia, se hai questi sintomi, dovresti farli controllare da un medico o un’infermiera.

Melanoma vulvare

I pazienti con melanoma vulvare possono avere molti degli stessi sintomi di altri tumori vulvari, come:

  • Un nodulo
  • Prude
  • Dolore
  • Sanguinamento o scarico

La maggior parte dei melanomi vulvari sono neri o marrone scuro, ma possono essere bianchi, rosa, rossi o di altri colori. Si possono trovare in tutta la vulva, ma la maggior parte si trova nell’area intorno al clitoride o sulle labbra majora o minora.

I melanomi vulvari possono talvolta iniziare in un neo, quindi un cambiamento in un neo che è stato presente per anni può anche indicare un melanoma. La regola ABCDE può essere usata per aiutare a distinguere un neo normale da uno che potrebbe essere un melanoma.

Asimmetria: Una metà del neo non corrisponde all’altra.

Irregolarità dei bordi: I bordi del neo sono irregolari o dentellati.

Colore: Il colore del neo non è lo stesso. Ci possono essere diverse tonalità di abbronzatura, marrone o nero e a volte macchie di rosso, blu o bianco.

Diametro: Il neo è più largo di 6 mm (circa 1/4 di pollice).

Evoluzione: Il neo sta cambiando di dimensione, forma o colore.

Il segno più importante del melanoma è un cambiamento di dimensione, forma o colore di un neo. Tuttavia, non tutti i melanomi rientrano nella regola ABCDE.

Se hai un neo che è cambiato, chiedi al tuo medico di controllarlo.

Cancro della ghiandola di Bartolino

Una massa distinta (nodulo) su entrambi i lati dell’apertura della vagina può essere il segno di un carcinoma della ghiandola di Bartolino. Più spesso, tuttavia, un nodulo in quest’area è dovuto ad una cisti della ghiandola di Bartolino, che è molto più comune (e non è un cancro).

Malattia di Paget

Il dolore e un’area rossa e squamosa sono i sintomi della malattia di Paget della vulva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.