L’educazione nell’antica Grecia – Fatti divertenti

L’educazione greca x Per vedere questo video si prega di abilitare JavaScript, e considerare l’aggiornamento a un browser web che supporta HTML5 video Zeus Dio greco video

I greci amavano imparare! Credevano che imparare fosse uno dei modi migliori per passare il tempo. Non vedevano affatto l’andare a scuola come un lavoro di routine. Non vedevano l’ora di avere la possibilità di migliorare le loro menti.

Nella primissima storia della Grecia, solo gli uomini ricchi erano istruiti. I ragazzi di solito avevano i loro tutori che insegnavano loro la matematica, la scrittura e l’addestramento militare. Le cose che venivano insegnate ai bambini dipendevano anche da dove vivevano in Grecia. Se un ragazzo cresceva a Sparta, per esempio, tutta la sua educazione veniva spesa per prepararlo all’esercito. Ad Atene, che era meno concentrata sull’esercito, gli studenti imparavano diverse materie.

Quando i ragazzi crescevano, veniva loro insegnata anche la musica, la letteratura, l’astronomia e la retorica. Quando la Grecia divenne più democratica, la retorica divenne una materia importante da studiare per i ragazzi. I greci credevano che in una democrazia, una persona dovrebbe essere in grado di parlare bene! Imparavano la retorica memorizzando discorsi famosi del passato. Veniva anche insegnata la poesia memorizzando intere poesie. Quei greci dovevano avere una grande memoria!

Alle ragazze greche non venivano insegnate le stesse materie dei ragazzi. Di solito veniva loro insegnato a leggere e scrivere, ma non venivano insegnate altre materie. Invece, venivano insegnate loro abilità che le avrebbero aiutate ad essere buone casalinghe. Veniva loro insegnato a cucinare, a cucire e a prendersi cura dei bambini. Come i ragazzi, le ragazze a volte ricevevano un’educazione diversa a seconda del luogo in cui vivevano. A Sparta, anche alle ragazze venivano assegnati compiti militari leggeri. Ci si aspettava anche che facessero molto esercizio in modo da avere bambini sani che potessero servire nell’esercito. A Sparta, le ragazze di solito ricevevano più istruzione delle ragazze di Atene. Ma era quasi tutto allenamento fisico. (Niente libri! Niente compiti! Solo esercizio!)

C’erano due tipi di educazione in Grecia:

  • Formale: si faceva in una scuola o era fornita da un tutore privato. (Il precettore privato di Alessandro Magno era Aristotele!)
  • Informale: di solito veniva impartita in casa, da un insegnante non pagato, a volte uno schiavo.

L’educazione formale era di solito solo per i figli delle famiglie greche benestanti. Le donne, gli schiavi e i figli delle famiglie povere non ricevevano un’educazione formale.

I greci amavano imparare, ma volevano anche sviluppare la loro personalità e il loro corpo. Credevano che l’istruzione dovesse rendere una persona migliore. Ai bambini piccoli veniva insegnata la morale per aiutarli a diventare brave persone. L’educazione greca insegnava anche che l’esercizio fisico era importante. Gli ultimi anni dell’educazione di un ragazzo di solito venivano trascorsi nel ginnasio. Nel ginnasio si lavorava per perfezionare il proprio aspetto e la propria salute. Questo allenamento preparava anche i giovani alla guerra.

Durante la loro educazione, i greci studiavano musica e danza. Amavano la musica e credevano che rendesse la vita più piacevole. Era comune per i greci istruiti suonare diversi strumenti.

I greci amavano anche la filosofia. Ma sii contento di non essere un filosofo nell’antica Grecia. I greci credevano che i filosofi non avessero imparato tutto quello che dovevano sapere fino a quando non avessero raggiunto i trentacinque anni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.