Le tarme causano malattie?

Le tarme mordono? Causano malattie?

Per molti di noi quando avvistiamo un insetto ci chiediamo: Mordono? Possono trasmettere malattie? Sono dannosi per l’uomo? Queste stesse domande possono venire in mente anche quando vediamo una falena volare in giro.

Questi minuscoli insetti sono cugini di primo grado delle farfalle, ma la domanda è: sono innocui come le farfalle o possono comportare rischi per la salute degli esseri umani. Continuate a leggere per imparare alcuni fatti su un morso di falena, e se dovreste essere terrorizzati dalla loro presenza o no.

– Le falene mordono? –

La semplice risposta al morso delle falene è: no, non tutte. Infatti, le falene domestiche che si trovano ampiamente nelle case sono innocue e non sono in alcun modo pericolose per l’uomo. Non hanno interesse a morderti, né hanno l’apparato boccale capace di mordere. La maggior parte di loro manca totalmente di mandibole, e altri apparati boccali per un morso di falena.

Alcuni di loro hanno la proboscide atrofizzata che è la parte della bocca simile a una cannuccia che usano per succhiare il nettare dai fiori, ma non sono in grado di masticare il cibo o mordere gli esseri umani.

– Malattie causate dalle falene –

Anche se il morso delle falene è praticamente inesistente, possono ancora danneggiare le persone. Le seguenti sono reazioni riferite al contatto con falene e bruchi, e sono state classificate in base ai sintomi:

#1. Reazione allergica

  • Le falene sono uno dei maggiori contribuenti di allergeni trasportati dall’aria. Possono impartire allergie tra le persone a causa delle loro ali.
  • Le ali delle falene sono di solito ricoperte di peli o di piccole scaglie.
  • Queste scaglie si sviluppano per difendersi dai predatori.
  • Le falene si liberano regolarmente delle loro scaglie proprio come altri esseri viventi si liberano della loro pelle.
  • Quando queste particelle polverose vengono a contatto con altri oggetti, si diffondono e si diffondono nell’aria.
  • Questo scatena l’allergene causando una reazione allergica.

Inoltre, se qualcuno entra in contatto con loro o con la loro materia fecale può sperimentare la stessa reazione allergica.

Come le falene adulte, anche i bruchi hanno spine e peli e sono ugualmente responsabili nel contribuire agli allergeni trasportati dall’aria che quando vengono inalati dalle persone provocano una reazione allergica. Inoltre, se qualcuno entra in contatto con loro, i loro peli causano gravi irritazioni.

———–

Le scaglie delle falene e dei bruchi possono trasmettere tossine tra le persone se entrano in contatto con loro causando reazioni allergiche.

———–

I sintomi di una reazione allergica causata dalle tarme includono:

  • Gonfiore
  • Piccole protuberanze rosse
  • Erreazioni cutanee simili a morsi
  • Pruriginosità
  • Mal di gola
  • Difficoltà respiratorie
  • Problemi agli occhi

Tutti possono soffrire di una reazione allergica dovuta a bruchi e tarme, ma i bambini e gli asmatici sono più a rischio. I loro peli sono problematici anche per gli animali domestici come cani e gatti, quindi si consiglia di tenere gli animali lontani dagli alberi infestati dalle tarme.

#2. Reazione pungente localizzata

Queste sono per lo più causate dai bruchi che possiedono un apparato boccale pungente. Le loro punture sono dolorose e possono provocare:

  • Rossore
  • Bolle rosse gonfie
  • Pruriginose
  • Bolle

In rari casi i sintomi sistematici possono includere:

  • Capogiri
  • Dolore addominale
  • Sudorazione
  • Spasmi muscolari
  • Mal di testa
  • Difficoltà respiratorie
  • Convulsioni

Le specie di falene rare che appartengono al genere Calyptra sono note per mordere gli esseri umani per succhiare il sangue e nutrirsi di esso. I sintomi del morso sono generalmente gonfiore, prurito e protuberanze rosse, proprio come qualsiasi altra puntura di insetto, e i sintomi si attenuano entro un paio d’ore.

Ma in rari casi, i sintomi del morso possono essere gravi e provocare una reazione simile a un eczema e vesciche che impiegheranno settimane per scomparire.

#3. Dermatite

Le zampe delle falene giganti e dei loro bruchi hanno speroni abbastanza affilati da penetrare nella pelle umana. Possono causare dermatiti e i sintomi includono:

  • Lieve prurito
  • Piccole protuberanze rosse
  • Gonfiore
  • Urticaria
  • Bolle
  • Eczema-come reazioni che persistono per settimane

———–

I bruchi della falena della zanzara sono una di queste specie che causano massicce epidemie di dermatite in estate.

———–

#4. Oftalmia Nodosa

I peli del bruco sono alla base di questa infezione tossica degli occhi. Questi peli si fanno strada verso l’occhio attraverso il vento o attaccandosi alla mano o alle dita. A volte il contatto diretto dei peli del bruco con gli occhi può provocare l’irritazione.

Come risultato dell’esposizione ai peli del bruco, la palpebra superiore sviluppa una dermatite da contatto. Nel frattempo, l’intera struttura dell’occhio sarà infiammata. Qualsiasi bruco o falena con peli può causare questa reazione allergica negli occhi.

#5. Pararamose e Dendrolimiasis

Paramose e Dendrolimiasis è una dolorosa combinazione di eruzioni cutanee, dolori articolari e infiammazione. Per lo più queste malattie colpiscono le articolazioni, le ossa e le cartilagini. Questi sintomi dolorosi sono piuttosto ostinati in natura e continuano a riapparire anche dopo diversi trattamenti. Di solito le punture e il contatto di bruchi e falene che si trovano in Cina e Brasile provocano reazioni così gravi.

– Trattamento di un morso di falena –

La maggior parte delle falene e dei bruchi non causano reazioni gravi, quindi non esiste un trattamento specifico per le reazioni allergiche e il prurito che provocano. La pulizia del sito di contatto e le misure di primo soccorso di base saranno sufficienti per affrontarle.

Il dolore pungente può essere alleviato applicando del ghiaccio, prendendo un antidolorifico orale. Gli steroidi topici o gli antistaminici orali possono essere usati per trattare reazioni simili all’eczema. Nel caso di reazioni gravi come Ophthalmia Nodosa e Dendrolimiasis, il paziente dovrebbe cercare aiuto medico di emergenza per evitare complicazioni.

È difficile ottenere un numero effettivo di persone che sono state colpite dalle tarme perché le infezioni causate da esse sono raramente segnalate alle autorità sanitarie a causa della loro natura lieve. Ma comunque alcune specie sono note per creare reazioni allergiche epidemiche. In caso di morso di bruco, la vittima dovrebbe osservare attentamente i sintomi. In caso di gravità, cercare aiuto medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.