Kalbi Tang | Korean Short Rib Soup (paleo, AIP)

Jump to Recipe

La Principessa e i ribelli si fecero strada tra le montagne, costretti a passare sopra una grande catena coperta di neve per raggiungere la più temperata costa meridionale. Mentre conducevano i cavalli tra due ripide cime, la principessa rabbrividì e guardò le cime silenziose che la sovrastavano. Erano più imponenti di qualsiasi edificio imperiale costruito dagli editti di suo padre. Come per dimostrare la loro potenza, le montagne mandarono giù una potente bufera di neve, proprio sul loro cammino. Colpiti dalla tormenta di neve, con le loro pesanti pellicce e i loro cavalli gonfiati, l’intera compagnia assomigliava a un’orda di predoni mongoli.

Il quarto giorno, l’implacabile tempesta fece cadere sul passo un blocco di neve grande come un muro. Furono costretti a tornare alla grotta più vicina e ad accamparsi fino a che la neve non si fosse assestata.

La principessa si era abituata ai ribelli, e la prospettiva di essere intrappolati in una grotta con dodici di loro non era poi così scoraggiante come lo sarebbe stata un mese fa. Anche i ribelli avevano sviluppato un rispetto a malincuore per la volontà della principessa di imparare e la sua testarda riluttanza ad ammettere la stanchezza. Così, invece di fare proseliti l’un l’altro, si rilassarono e ricordarono le loro famiglie mentre si stringevano intorno al fuoco. Masticando carne secca, i ribelli parlavano di mogli e mariti, figli e genitori anziani lasciati nei villaggi, i loro volti affamati e disperati erano un costante promemoria del perché i ribelli stavano combattendo. Mentre il grog scorreva più liberamente, passarono a storie più leggere di avventure sulla strada e di tempi più felici. Il giovane era di gran lunga il miglior narratore, e teneva la principessa sulle spine con i suoi racconti di audaci fughe dalle guardie dei nobili dopo aver saccheggiato i magazzini reali, o di viaggi in mare aperto verso il regno degli eremiti e ritorno. Infagottata nei suoi abiti da contadina, la principessa pensava che avrebbe potuto passare il resto della sua vita ad ascoltare le sue storie.

Le loro scorte di cibo, purtroppo, non erano così illimitate come i racconti dei ribelli. Dopo tre giorni nella caverna, finirono la carne.

“Andrò a vedere cosa posso trovare”, disse il giovane, afferrando la sua balestra.

“Cosa c’è con questo tempo?” chiese la principessa.

“Ti sorprenderebbe”, rispose, e si infilò nell’ingresso con uno degli altri uomini. Tornarono più tardi quella sera, portando con sé un grosso cervo. La compagnia si rallegrò, e si mise a pulire e preparare la carne.

Sentendosi inutile, la principessa si avvicinò al capo, che era impegnato a scuoiare l’animale.

“Potrei… preparare la cena, questa sera? Per tutti?”

Il giovane alzò lo sguardo, sorpreso, e posò il coltello. “Per tutti?” Sorrise, improvvisamente. “Ma certo, principessa. Saremmo felici di assaggiare la vostra cucina reale.”

La principessa arrossì e abbassò lo sguardo. “No, non sarebbe così. Ma la mia vecchia nutrice preparava un piatto… penso di poterlo fare, con quello che abbiamo qui.”

Il giovane fece segno agli altri di fare strada, e la principessa scelse i suoi tagli di carne, insieme ad alcune cipolle e altre verdure dalle loro scarse scorte sul retro. Un paio d’ore dopo, era in piedi davanti a un grande calderone, sorseggiando il brodo della ricetta della sua nutrice.

“Kalbi tang”, disse al capo. “Ma con carne di cervo, non di manzo”. Ne porse una scodella al giovane.

“È altrettanto buono”, disse lui, facendo un cenno di approvazione e distribuendo le scodelle agli altri. E così, in quella nevosa notte invernale, una Principessa diede da mangiare a dodici ribelli il piatto preferito della sua balia del nord.

Clicca qui sotto per gli altri episodi della serie Principessa & Ribelle!

  • La Principessa & Ribelle Parte 1: Pajeon nella caverna
  • La principessa & ribelle Parte 2: Mandoo al villaggio
  • La principessa & ribelle Parte 3: Mandooguk nel bosco
  • La principessa & ribelle Parte 5: Tendini di manzo fritti nel sud
  • La principessa & ribelle Parte 6: Kimchi sulla costa

Kalbi Tang | Korean Short Rib Soup (paleo, AIP)
Tempo di preparazione
20 min

Tempo di cottura
4 ore

Tempo totale
4 ore 20 min

Autore: Julie Hunter
Tipo di ricetta: paleo, protocollo autoimmune (AIP)
Cucina: Coreana, zuppa
Serve: 8 porzioni

Ingredienti
  • 1.5 libbre di costolette, tagliate in pezzi da 2 pollici
  • 1 libbra di tendine di manzo (opzionale)
  • 2 tazze di brodo di ossa di manzo grassfed (opzionale, aiuta ad avviare il brodo ma non è essenziale)
  • 8 tazze di acqua
  • 1 ravanello daikon di medie dimensioni, affettato in pezzi da mordere
  • 1 tb di zenzero affettato
  • buona manciata di japchae/noodles di fecola di patate dolci
  • 1 mazzo di scalogni/cipolle, affettato
  • 1 cipolla bianca/gialla
  • 4 spicchi d’aglio, affettato
  • 2 cucchiai di aminoacidi di cocco
  • 2 cucchiai di sale marino (regolare a piacere)
  • 1 cucchiaio di aceto di sidro di mele
Istruzioni
  1. Se si usa tendine di manzo, far bollire per almeno 2 ore da solo prima di aggiungerlo al seguito (o usare una pentola a pressione).
  2. Aggiungere acqua e brodo in una grande pentola e portare ad ebollizione – aggiungere le costolette. Alcune persone sbollentano le costolette e poi buttano via l’acqua e ricominciano (per un brodo più chiaro), ma non è essenziale.
  3. Abbassare il fuoco e cuocere a fuoco lento la carne (con i tendini, se si usano), per 3 ore. (L’uso di una pentola a pressione accorcerà significativamente tutto questo…ma io non ne ho ancora una, quindi se qualcuno la prova, per favore commenti qui sotto 😉
  4. Una volta che la carne è diventata tenera, aggiungere lo zenzero e il ravanello. Cuocere per altri 20 minuti.
  5. Aggiungere i noodles japchae e cuocere per 5 minuti.
  6. Poi aggiungere cipolla, scalogno, aglio e condimenti, e cuocere per altri 5-10 minuti.
  7. Servire con kimchi o mangiare da solo! Questa è una zuppa sostanziosa, che riempie…buona per l’inverno (o, sai, per il tempo della fame) 🙂
3.5.3226

Di nuovo con guarnizione di uova, per i non AIP-ers 😉

Questa ricetta è presente nella tavola rotonda delle ricette Paleo AIP di Phoenix Helix.

Come Loading…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.