Inclinazione e angolo azimutale: Trovare l’angolo ottimale per montare i tuoi pannelli solari

Inclinazione &Angolo Azimutale: Che angolo dovrei inclinare i miei pannelli solari?

L'”angolo di inclinazione” o “angolo di elevazione” descrive l’angolo verticale dei vostri pannelli solari. L'”angolo di azimut” è il loro orientamento orizzontale rispetto all’equatore.

I pannelli solari dovrebbero essere rivolti direttamente verso il sole per ottimizzare la loro produzione. Questo articolo spiega come trovare il giusto angolo di inclinazione e azimut per ottenere la massima produzione dal tuo array.

Benvenuti ad un’altra voce della nostra serie Solar 101 in corso. Oggi vi spiegheremo come montare i vostri pannelli solari per ottenere la massima energia da loro.

Iniziamo con due termini chiave: angolo di elevazione e angolo di azimut (comunemente abbreviato in “angolo” e “azimut” per brevità).

  • Angolo di elevazione: L’inclinazione verticale dei tuoi pannelli.
  • Azimutale: L’orientamento orizzontale dei tuoi pannelli (in relazione all’equatore, in questo caso).

I pannelli solari funzionano meglio quando sono rivolti direttamente al sole. Ma questo compito è complicato dal fatto che il sole si muove nel cielo durante il giorno. Cambia anche l’angolo nel cielo al cambiare delle stagioni.

Quindi, quando si costruisce un impianto solare, la domanda è: qual è l’angolo migliore per montare i pannelli solari per ottenere il massimo rendimento?

Angolo di inclinazione e azimut rispetto all’equatore.

Alcuni vogliono impostare un angolo e dimenticarsene, mentre ad altri piace toccare con mano il loro sistema e fare aggiustamenti per ottimizzare la produzione.

Si può anche comprare un inseguitore, che segue automaticamente la posizione del sole nel cielo per ottenere il massimo rendimento dai pannelli. Ma gli inseguitori sono raramente l’opzione più conveniente. È quasi sempre più conveniente comprare qualche pannello in più invece di investire in un inseguitore.

Angolo azimutale ottimale per i pannelli solari

Per i migliori risultati, i tuoi pannelli solari dovrebbero essere rivolti verso l’equatore. Se vivete nell’emisfero nord, rivolgeteli verso sud. Se vivete nell’emisfero meridionale, rivolgeteli verso il nord.

(Poiché siamo una società americana, il seguente esempio presuppone che punterete il vostro sistema verso il sud.)

Specificamente, dovreste puntare i vostri pannelli verso il vero sud in contrasto con la lettura sulla vostra bussola, che è il sud magnetico.

Molte persone sono sorprese di imparare che la loro bussola non è completamente precisa. Questo accade perché le forze magnetiche nel nucleo della Terra tirano l’ago della bussola lontano dal vero nord o dal vero sud. A seconda della tua posizione, la lettura della bussola può essere imprecisa anche di 25°!

Guida gratuita al racking solare

La differenza tra il nord magnetico (la lettura sulla tua bussola) e il vero nord è nota come declinazione magnetica. Questa è una misura di quanti gradi è necessario compensare dalla lettura della bussola per trovare il vero nord.

Un numero positivo rappresenta la declinazione orientale, il che significa che il vero nord è ad est della lettura della bussola. Un numero negativo rappresenta la declinazione occidentale, il che significa che il vero nord è ad ovest della lettura della bussola.

Come si fa a calcolare l’angolo azimutale ideale per i tuoi pannelli?

Prima di tutto, trova la tua declinazione magnetica da una delle tante carte online, o da uno strumento come il calcolatore di NOAA.gov.

Regola la direzione dei tuoi pannelli dal valore della declinazione magnetica nella tua posizione. La direzione in cui regoli i pannelli dipende da dove vivi:

Nell’emisfero nord:

  • Se la tua declinazione magnetica è est (positiva), ruota i tuoi pannelli verso est.
  • Se la tua declinazione magnetica è ovest (negativa), ruota i tuoi pannelli verso ovest.

Nell’emisfero sud:

  • Se la tua declinazione magnetica è est (positiva), ruota i tuoi pannelli a ovest.
  • Se la tua declinazione magnetica è ovest (negativa), ruota i tuoi pannelli a est.

Due esempi per dimostrare la differenza:

Se vivi a San Diego, California, la tua declinazione magnetica è circa 11° a est. Poiché San Diego si trova nell’emisfero nord, iniziate a trovare il sud magnetico, poi aggiustate di 11° verso est.

Al contrario: Cochran, Cile ha anche una declinazione magnetica di circa 11° a est. Ma dato che sei nell’emisfero sud, vuoi invece puntare i tuoi pannelli verso nord. Quindi dovresti fare una regolazione di 11° a ovest per trovare l’azimut ideale.

Effettuando queste regolazioni, affronterai i tuoi pannelli direttamente all’equatore, massimizzando la loro esposizione alla luce solare (e per estensione, la quantità di energia solare che generi).

Trovare l’inclinazione ottimale per i tuoi pannelli solari

L’altra metà dell’equazione è trovare l’angolo verticale, o inclinazione, dei tuoi pannelli solari.

Hai un paio di opzioni qui: scegliere un angolo e lasciarlo solo, o regolare l’inclinazione alcune volte all’anno per ottimizzare la produzione stagionale.

In base alle tue preferenze, ecco i nostri consigli.

Angolo di inclinazione ottimale (nessuna regolazione)

Se non vuoi mai preoccuparti di regolare i tuoi pannelli, impostali su un angolo di inclinazione che è uguale alla tua latitudine.

Per usare di nuovo l’esempio di cui sopra, San Diego si trova ad una latitudine di 32.7157° N. Starete bene se impostate i vostri pannelli a circa 33° e li lasciate intatti.

Una ruga da considerare è cambiare leggermente l’inclinazione per favorire la produzione estiva o invernale. Se si spendono più soldi in estate con l’A/C, si potrebbe voler ottimizzare per la produzione estiva. D’altra parte, se si finisce per far saltare il calore durante i rigidi inverni, è possibile impostare i pannelli per favorire la produzione invernale.

Questo conta di più per i sistemi off-grid, dal momento che si memorizza il proprio potere. Se siete legati alla rete, è molto probabile che vogliate ottimizzare per la produzione estiva, dal momento che la società di servizi in genere vi darà un credito per qualsiasi sovrapproduzione. Produrrete di più in estate, e potrete riscuotere questo credito nei mesi invernali.

Per ottimizzare la produzione complessiva tutto l’anno, inclinate i pannelli alla vostra latitudine.

Per propendere per una maggiore produzione in estate, inclinate i pannelli alla vostra latitudine meno 10-15°.

Per propendere per una maggiore produzione in inverno, inclinate i pannelli alla vostra latitudine più 10-15°.

Regolazioni stagionali all’angolo di inclinazione ottimale

Se hai un supporto regolabile e non ti dispiace inclinare i pannelli manualmente, puoi cambiare l’angolo un paio di volte all’anno per ottenere un po’ più di produzione dal tuo array.

Dovremmo notare che questa non è una scelta particolarmente comune. La maggior parte dei nostri clienti si concede semplicemente un cuscinetto del 5-10% nella produzione quando dimensiona il proprio sistema, in modo da non dover mai fare aggiustamenti.

L’eccezione principale è nelle zone con molta neve. Se la neve si accumulerà sui vostri pannelli, i supporti a palo hanno molto senso. È possibile regolare a un angolo di inclinazione più ripida in inverno, che non solo migliora l’uscita, ma anche capannone neve dalla faccia dei pannelli.

Prodotto correlato: General Specialties 10x Pole Mount

Se siete in grado di regolare l’angolo dei vostri pannelli solari alcune volte all’anno, ecco il programma di regolazione che consigliamo:

  • Primavera: Inclinare i pannelli alla vostra latitudine.
  • Estate: Inclinare i pannelli alla vostra latitudine meno 15°.
  • Autunno: Inclina i pannelli alla tua latitudine.
  • Inverno: Inclinare i pannelli alla tua latitudine più 15°.

Queste sono linee guida generali, ma si possono ottenere risultati migliori personalizzando il programma di regolazione in base alla vostra posizione. Per maggiori informazioni, leggi solarpaneltilt.com, un vecchio ma ancora eccellente riferimento che spiega (in grande dettaglio) come inclinare i tuoi pannelli per massimizzare la loro produzione.

Una nota sugli inseguitori

Gli inseguitori regolano automaticamente il tuo sistema in modo che i tuoi pannelli siano sempre rivolti direttamente al sole. Il concetto è quello di spremere quanta più produzione possibile dai tuoi pannelli.

Mentre l’idea suona bene in teoria, gli inseguitori raramente hanno senso nei sistemi residenziali. L’attrezzatura di tracciamento costa $600-$1000 per pannello, e ci si potrebbe aspettare che l’investimento ti porti da 60 a 90 watt di produzione extra da un pannello da 300W.

In alternativa, se hai bisogno di più output, puoi semplicemente aggiungere un altro pannello da 300W per circa $160. Se hai lo spazio, è molto più economico aggiungere più pannelli.

La matematica cambia per i sistemi commerciali, ma in generale, la maggior parte delle persone non ha bisogno di inseguitori. Leggi la spiegazione completa qui.

Alla fine, non hai davvero bisogno di preoccuparti di mettere a punto il tuo sistema a meno che tu non sia in pericolo di esaurire lo spazio per costruirlo. Gli inseguitori sono spesso troppo costosi, e francamente, regolare i pannelli è un lavoro di routine, a meno che non ti piaccia davvero l’approccio fai-da-te.

Se hai molto spazio, ti consigliamo di darti un cuscino aggiungendo qualche pannello in più. La convenienza ne vale la pena.

Per maggiori informazioni, controlla la nostra guida gratuita sui racking solari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.