Il sangue Rh-Negativo è di origine aliena?

Caratteristiche Rh Negative

Circa il 15% della popolazione mondiale ha la distinzione Rh-negativo, con l’antigene D assente nelle loro vene. Ma questa percentuale della popolazione non è distribuita uniformemente in tutte le aree del pianeta. Mentre si pensa che gli esseri umani condividano tutti un antenato comune, originario dell’Africa sub-sahariana, il numero di africani Rh-negativi è sproporzionatamente basso rispetto agli altri – circa il tre per cento. In Asia, quella proporzione è ancora più bassa con solo circa l’uno per cento della popolazione che possiede questo raro gruppo sanguigno.

Il gene che produce Rh-negativo è in gran parte presente nei caucasici, con la più alta concentrazione trovata in una piccola regione della penisola iberica tra Francia e Spagna, conosciuta come la regione basca. Qui, a cavallo dei Pirenei, fino al 40% della popolazione è Rh-negativa, e questa non è l’unica caratteristica distintiva della regione.

I baschi sono anche l’unico popolo dell’Europa occidentale che continua a parlare una lingua indigena indoeuropea – una lingua isolata non parlata in nessun’altra parte d’Europa. Ma questa lingua non è solo isolata, è completamente estranea alle altre lingue europee.

Una spiegazione più banale per i tratti omogenei della gente della regione basca è l’idea che i primi agricoltori, durante l’inizio della rivoluzione agricola, si siano mescolati con i cacciatori locali, prima di isolarsi per migliaia di anni conservando la loro lingua e la loro genetica. Altri hanno postulato l’idea che i baschi potrebbero essere stati i puri discendenti dei primi esseri umani moderni arrivati in Europa.

Ma un’altra teoria che rientra nella categoria più eterea è che i Nephilim della tradizione biblica siano responsabili dei gruppi sanguigni Rh-negativi. Nel Libro di Enoch, i Nephilim, conosciuti anche come gli Osservatori, scendono dal cielo e si accoppiano con gli umani, creando un ibrido umano-angelo. Questo gruppo di angeli e la loro prole furono spazzati via nel grande diluvio biblico, anche se si dice che alcuni siano sopravvissuti, lasciando la distinzione di sangue Rh-negativo.

Un’altra teoria ultraterrena è che gli Anunnaki, la razza extraterrestre che ha contribuito a fondare le antiche civiltà mesopotamiche, abbiano progettato o incrociato gli umani, e che una parte di questo processo abbia creato il tipo di sangue Rh-negativo.

Si presume che le persone con sangue Rh-negativo abbiano caratteristiche fisiche distinte abbinate a una predilezione per i fenomeni psichici e i rapimenti alieni. Alcune di queste caratteristiche sono:

  • QI più alto della media
  • Temperatura corporea più bassa
  • Pressione sanguigna più alta
  • Capelli rossi o rossicci
  • Extra vertebre
  • Visione sensibile e particolare sensibilità alla luce del sole
  • Intuizione elevata

Ci potrebbe essere qualche validità dietro questo, o è un’idea elitaria che ci potrebbe essere una piccola percentuale della popolazione che ha una genetica avanzata ed extraterrestre? Mentre non ci sono molte prove di queste presunte caratteristiche, alcuni hanno indicato casi di governanti dai capelli rossi in antiche civiltà in tutto il mondo come potenzialmente aventi qualche connessione.

In Sud America, alcuni dei teschi Paracas dalla forma bizzarra e oblunga sono stati trovati con i capelli rossi in una zona dove quel colore di capelli non è nativo. Il gene per i capelli rossi ha origine nel Medio Oriente e in Europa. Archeologi di rottura, come L.A. Marzulli hanno collegato questi crani dai capelli rossi ai Nephilim. Il gruppo sanguigno Rh-negativo potrebbe essere un altro fattore di collegamento?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.