Giornata del vino bianco

La scoperta di un vino è più importante della scoperta di una costellazione. L’universo è troppo pieno di stelle.

Benjamin Franklin

C’è un arcobaleno positivo di vini nel mondo, ma nessuno così dolce e giusto come quelli considerati bianchi. Non commettete errori, i vini bianchi sono raramente, se non mai, di colore veramente bianco, ma sono invece bellissime varietà di giallo paglierino, oro o giallo-verde. La Giornata del Vino Bianco è stata creata per celebrare questo vino che si distingue da tutti gli altri.

Scopri la Giornata del Vino Bianco

La Giornata del Vino Bianco è stata creata per rendere omaggio a questa incredibile bevanda alcolica. Per molti anni, il vino bianco è stato la scelta della bevanda per molte persone. Dal Pinot Grigio allo Chardonnay; ci sono così tante varietà diverse tra cui scegliere. Sia che vi godiate un bicchiere di vino in una serata davanti al tè o che vi piaccia abbinare diversi tipi di vino ai vostri pasti; questo è un giorno per voi per indulgere nel vino bianco e non sentirvi in colpa per questo!

Amo il vino? Queste potrebbero piacerti!

Storia della giornata del vino bianco

Le prime prove che abbiamo del vino indicano che veniva fatto già 7500 anni fa in quello che oggi è l’Iran. Siamo abbastanza sicuri che la nascita del vino risale a un bel po’ di tempo prima, ma nessuna prova archeologica è stata in grado di determinare esattamente quando. Quello che sappiamo è che fin dalla sua creazione ha occupato un posto di alta considerazione nella società, essendo usato nei rituali sacri e scambiato tra i nobili e i ricchi. È stato considerato un regalo degno di re e regine, e le sue annate sono state conservate in luoghi bui e freschi come antichi tesori.

Il vino bianco comprende la maggior percentuale di vini prodotti in Germania e Svizzera, e la metà settentrionale della Francia è anche nota per la sua grande varietà di vini bianchi. Sono considerati alcuni dei vini più deliziosi e sono spesso abbinati al pesce. In Catalogna, infatti, c’è un tipo speciale di vino bianco conosciuto come Cava, e lo stesso champagne è veramente un vino bianco frizzante che viene prodotto solo nella provincia francese dello Champagne. La Giornata del Vino Bianco celebra l’antichità di questo vino dorato e incoraggia tutti noi ad apprezzarlo durante l’anno.

Ovviamente, lo Champagne è la forma più conosciuta di vino bianco, ed esiste già da molti anni. Ci sono stati vigneti nella regione dello Champagne fin dall’inizio della nostra era e sono stati i Romani che hanno effettivamente introdotto la coltivazione della vite qui. Essi identificarono l’unicità del suolo della zona, che deriva dal paesaggio in pendenza, dal sottosuolo gessoso e dal clima oceanico. Tuttavia, lo champagne come lo conosciamo non è apparso fino al XVII secolo, prima di questo i vigneti erano utilizzati per produrre sia vini rosati che rossi.

Durante il XVII secolo si cominciò a padroneggiare l’effervescenza naturale del vino locale. Lo champagne era il vino dei re durante questo periodo ed è ancora oggi associato al lusso e alla stravaganza, anche se non è necessario essere un reale per berlo. Nel XIX secolo le case di champagne erano in piena espansione e questa bevanda si diffuse nell’élite aristocratica. Non sono passati nemmeno cento anni da quando individui di tutte le classi hanno iniziato a godere di questa bevanda, dato che la mania dello champagne ha raggiunto un pubblico più vario a partire dal 1945.

Come celebrare la Giornata del Vino Bianco

Il modo migliore per celebrare la Giornata del Vino Bianco è quello di riunirsi con i tuoi amici e raccogliere le tue annate preferite di vino bianco. Una volta che avete tutti quelli che conoscete, perché non prenderne qualcuno in più per ampliare la vostra tavolozza. Avete un amico che ama il vino? Perché non sorprenderlo con una bottiglia da gustare? Già che ci sei, cerca i migliori abbinamenti per il vino bianco e prepara un intero pasto incentrato su di essi, e non dimenticare il dessert! Il giorno del vino bianco è il tipo di giorno che celebriamo tutto l’anno!

Si potrebbe anche celebrare questa data preparando il proprio vino bianco, come una bottiglia di champagne di lusso. Non mentiremo, però: il processo di produzione dello champagne è complesso. I passi fondamentali sono i seguenti…

Scegliere la cuvée – Questo è il vino base che viene scelto per fare lo champagne.

Assemblaggio – Si tratta di creare un vino base mescolando vini bianchi fermi.

La seconda fermentazione – Si aggiungono nutrienti per il lievito, lievito e zucchero al vino base, che viene poi messo in una bottiglia di vetro sigillata a fermentare.

Invecchiamento – Dopo la seconda fermentazione, lo champagne viene invecchiato per un certo numero di anni al fine di migliorarne il sapore.

Riduzione – La riduzione è il processo di rimozione delle cellule morte del lievito.

Disgorgazione – Questa fase assicura che si rimanga con uno champagne limpido. La bottiglia viene conservata a testa in giù e un bagno di ghiaccio e sale viene utilizzato per congelare il collo in modo da creare un tappo di vino che è congelato e ha le cellule di lievito morto.

Aggiungimento di dosaggio – Zucchero, brandy e vino bianco vengono aggiunti per rabboccare la bottiglia e modificare la dolcezza.

Stappatura – Ultimo della lista; la bottiglia viene tappata.

Se non si desidera tutto questo fastidio, si potrebbe semplicemente acquistare uno dei kit per fare il proprio vino che sono disponibili dai rivenditori oggi.

Informazioni chiave

Date
Ogni 3 agosto
Hashtag

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.