Devo preoccuparmi di viziare il mio bambino?

No. I bambini piccoli sono completamente a prova di vizi. Il tuo bambino ha bisogno di tutta la cura e l’attenzione che puoi dargli. Ignora i consigli dei parenti benintenzionati che pensano che i bambini debbano imparare l’indipendenza. Invece, ascolta il tuo istinto di genitore – quella voce interiore che ti dice di confortare il tuo bambino quando piange.

I “bambini viziati” hanno imparato ad usare un comportamento negativo per ottenere ciò che vogliono. Ma il tuo bambino è troppo giovane per manipolarti o infastidirti di proposito. Piange per comunicare i suoi bisogni, che si tratti di una merenda, di un pannolino asciutto o di un po’ di coccole con mamma o papà. Quando rispondi rapidamente al tuo bambino, stai costruendo il suo senso di autostima. Stai anche stabilendo una base di fiducia che può durare per gli anni a venire.

Se dai al tuo bambino una pronta attenzione, si sentirà più sicuro e meno ansioso, dandogli il coraggio di esplorare il mondo da solo. E quando capirà che prendete sul serio i suoi pianti, sarà meno probabile che pianga senza motivo. A lungo termine, rispondere rapidamente ai bisogni del tuo bambino lo renderà meno appiccicoso ed esigente, non di più.

Quando il tuo bambino avrà dai 6 agli 8 mesi, farà molta attenzione a causa ed effetto – notando, per esempio, che la sua ciotola cade quando la fa cadere dal seggiolone. Comincerà anche a vedere un collegamento diretto tra le sue azioni e le vostre risposte. A questo punto è giusto porre dei limiti. Se il tuo bambino inizia a piangere per ottenere qualcosa di cui non ha bisogno, mantieni la tua posizione e abbraccialo quando si calma. Allo stesso modo, date abbracci e lodi per il buon comportamento e reindirizzatelo delicatamente quando sta facendo qualcosa di pericoloso.

La giusta miscela di amore e guida aiuterà alla fine il vostro bambino a capire il suo posto nel mondo. Ma per ora, il vostro obiettivo dovrebbe essere quello di dargli quanta più attenzione e conforto possibile. Non importa quanto dai, non è più di quanto abbia bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.