Come smettere di essere triste e iniziare a sentirsi felice

Pubblicità

Identificare cosa significa per te la felicità

“Vivi con intenzione. Cammina fino al bordo. Ascolta intensamente. Pratica il benessere. Gioca con abbandono. Ridere. Scegliere senza rimpianti. Fate ciò che amate. Vivi come se questo fosse tutto ciò che c’è”. – Mary Anne Roadacher-Hershey

La felicità è l’unica cura per la tristezza. Non c’è altra cura che funzioni meglio. Sembra così facile da dire, ma non è così facile da realizzare.

Al suo livello più elementare, la felicità è una sensazione che nasce dal fatto che facciamo cose nella nostra vita che amiamo fare.

Quindi, se ci sentiamo tristi, dovremmo intraprendere azioni e attività che portano gioia, come stare con un amico, fare una passeggiata, farsi fare un massaggio, andare a cena fuori, andare al cinema, o nascondersi per leggere un buon libro. La lista delle attività che possiamo fare e che ci fanno sentire felici è ampia.

La prima cosa che dovete fare è identificare quali attività che fate o vorreste fare che vi portano gioia e vi fanno sentire felici.

Quando ci sentiamo tristi, è più probabile che vogliamo ritirarci e non fare nulla. Tendiamo a disimpegnarci da tutto ciò che accade intorno a noi.

L’unico modo in cui possiamo iniziare a sentirci felici è quello di agire e iniziare a fare cose.

Non possiamo mai evitare i sentimenti di tristezza, dolore o delusione. Tuttavia, possiamo affrontarli in modi costruttivi che ci aiuteranno ad evitare un’eccessiva sofferenza.

È così importante sapere cosa significa la felicità per te, perché quando lo sai, avrai un significato e uno scopo nella tua vita. Questo è ciò che porta alla tua vita la sensazione di felicità e le esperienze di gioia.

Impegnati a praticare queste 3 azioni di felicità quotidianamente

Quando ti senti triste, è più probabile che tu voglia evitare le persone.

Pubblicità

Queste 3 azioni di felicità sono modi molto pratici in cui agisci per passare dal sentirti triste al sentirti più gioioso. Tutto ciò che serve è che tu faccia una scelta, agisca e ti impegni a fare costantemente queste azioni di felicità.

Gratitudine

Esprimere gratitudine su base giornaliera e apprezzare attivamente le persone nella tua vita che sono importanti per te sono azioni molto semplici ma potenti che ti porteranno da un luogo di tristezza ad un luogo più gioioso.

Accettazione

Accettare le cose che non puoi cambiare e agire sulle cose che puoi cambiare sono la chiave per trovare gioia e pace nella tua vita. Una volta che riconosci la realtà della tua situazione, puoi poi pianificare di intraprendere azioni efficaci che ti permetteranno di andare avanti verso un posto migliore nella tua vita.

Atti di gentilezza

Quando ti senti triste, la tua attenzione è molto rivolta verso te stesso. Aiutare gli altri è un ottimo modo per sentirsi meglio con se stessi. Spesso sono gli atti spontanei di gentilezza che ci danno più gioia.

Più aiutiamo gli altri e più interagiamo e ci impegniamo con le persone, meno tendiamo a ritirarci e a concentrarci interiormente sui nostri sentimenti di tristezza.

La felicità e la gioia sono sentimenti esterni che devono essere condivisi con gli altri e un atto di gentilezza è un modo efficace per noi di condividere e provare gioia con gli altri.

Impegnati a coltivare il tuo benessere personale

Quando accetti la tristezza nella tua vita, il tuo benessere personale ne soffrirà.

La felicità è più di una sensazione; è uno stato più duraturo che si chiama benessere. Il tuo benessere comprende lo stato della tua mente, del tuo corpo e delle tue emozioni.

Quando tutto è in equilibrio, allora proverai soddisfazione e pace mentale. Sei più agile emotivamente e resiliente fisicamente; e quindi più efficace nel gestire le sfide che la vita ti porrà davanti.

Impegnati a fare del tuo benessere la priorità principale della tua vita. Quando fai questo diventi più efficace nel gestire la tristezza nella tua vita.

Pubblicità

Elimina la frase – Sarò felice quando…..

La felicità improvvisa non esiste e la frase “Sarò felice quando…” indica che la felicità arriva quando ottieni ciò che credi ti renderà felice.

Molte persone pensano che se vincono la lotteria, allora saranno felici – non è vero. Nella società odierna, guidata dal consumo, è facile cadere nella trappola di paragonare la tua felicità ai guadagni materiali e al successo degli altri.

Fate attenzione a non equiparare la felicità al piacere momentaneo, perché se lo fate, alla fine vi sentirete in conflitto e scontenti. Sono questi sentimenti che ti porteranno in un luogo di tristezza.

Pensieri finali

Concentrati sulla ricerca di modi in cui tu crei una vita in cui la felicità sia un sentimento di cui tu hai la totale responsabilità – nessun altro, solo tu.

Quando hai creato una vita in cui hai raggiunto questo, allora la frase “Sarò felice quando…” viene eliminata dal tuo vocabolario.

Quanto ci sentiamo tristi e le ragioni per cui ci sentiamo tristi è diverso per ognuno. L’unica cosa che abbiamo tutti in comune, però, è che è impossibile per noi passare dal sentirci tristi al sentirci felici all’istante.

Le cinque strategie di cui sopra sono modi pratici che ti aiutano a gestire i tuoi sentimenti di tristezza dove hai il controllo e il potere di scegliere come vuoi sentirti e come vuoi vivere la tua vita. Speriamo che tu scelga la felicità.

“Se guardi agli altri per realizzarti, non sarai mai realizzato. Se la tua felicità dipende dal denaro, non sarai mai felice con te stesso. Accontentati di ciò che hai; gioisci di come sono le cose. Quando ti rendi conto che non ti manca nulla, il mondo ti appartiene”. – Lao Tzu

Altri articoli sulla ricerca della felicità

  • Come motivarsi ed essere felici ogni giorno quando ci si sveglia
  • Come essere felici: Perché inseguire la felicità ti renderà infelice
  • Come essere di nuovo felice: 13 semplici modi per scrollarti di dosso la tristezza
  • Come cambiare il tuo atteggiamento mentale per una vita felice e di successo

Foto di copertina: Brittani Burns via unsplash.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.