Come distribuire correttamente i beni di un Trust ai beneficiari

Quando arriva il momento di distribuire i beni ai beneficiari di un Trust, ci sono diversi modi per farlo. Quando una società fiduciaria consiste solo di denaro, allora la distribuzione è facile. Il fiduciario può scrivere alcuni assegni, fare la distribuzione e terminare l’amministrazione del Trust.

Se il Trust ha beni diversi dal contante

Quando il Trust ha beni diversi dal contante, la consegna ai beneficiari può essere un po’ più complessa. Per esempio, quando una società fiduciaria distribuisce beni immobili ai beneficiari, il fiduciario deve firmare un atto e depositarlo presso l’ufficio del registro della contea. Naturalmente, l’immobile può sempre essere venduto e il ricavato distribuito ai beneficiari del Trust. Ma i beni immobili possono anche essere devoluti fuori dal Trust e a nome dei beneficiari del Trust come comproprietari. Alcuni beneficiari preferiscono questa forma di distribuzione, altri no. Per quelle persone che vogliono possedere congiuntamente beni immobili con altri beneficiari di Trust, la cessione di proprietà fuori dal Trust è un’opzione facile.

Quando si tratta di azioni e obbligazioni, anche queste possono essere trasferite fuori dal Trust senza essere vendute. L’amministratore fiduciario può creare nuovi conti di intermediazione a nome dei beneficiari, o i beneficiari possono creare i propri conti di intermediazione presso un’istituzione di loro scelta. Il fiduciario può quindi ordinare che tutte le azioni e obbligazioni siano trasferite “in natura” (cioè senza essere vendute) ai beneficiari del trust. Questo può essere un ottimo modo per fare una distribuzione in Trust senza incorrere nell’imposta sulle plusvalenze.

Gli interessi commerciali possono anche essere trasferiti usando certificati azionari e assegnazioni. Se il Trust possiede un’azienda strettamente posseduta che passerà ad uno o più beneficiari del Trust, il trasferimento può avvenire con alcune semplici scartoffie. Un nuovo certificato azionario può essere redatto e firmato dal fiduciario insieme ad una cessione. Questi documenti dimostreranno il trasferimento degli interessi aziendali ai beneficiari del Trust.

Il punto fondamentale: ogni bene ha il suo modo di essere trasferito. Un Trustee non deve necessariamente vendere ogni bene per fare una distribuzione dei beni del Trust. Se volete continuare a possedere un bene in Trust (senza che sia venduto), allora parlate con il vostro fiduciario per fare una distribuzione “in natura” di quel bene a voi.

Si può fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.