Chirurgia LASIK: Una breve guida

Recensito da Brian S. Boxer Wachler, MD

Cos’è la chirurgia LASIK?

LASIK è la chirurgia laser dell’occhio più comunemente eseguita per trattare la miopia (miopia), ipermetropia (presbiopia) e astigmatismo. Come altri tipi di chirurgia refrattiva, la procedura LASIK rimodella la cornea per consentire alla luce che entra nell’occhio di essere correttamente focalizzata sulla retina per una visione più chiara.

La parola “LASIK” è un acronimo di “cheratomileusi in situ assistita dal laser”.

La chirurgia LASIK è essenzialmente indolore e richiede solo circa 15 minuti per entrambi gli occhi. I risultati – una migliore visione senza occhiali o lenti a contatto – iniziano immediatamente dopo la procedura e la visione di solito continua a migliorare e a stabilizzarsi nel corso di pochi giorni.

Se non sei un buon candidato per il LASIK, sono disponibili diversi altri interventi di correzione della vista, come la chirurgia oculare laser PRK e LASEK e la chirurgia IOL fachica.

HAI BISOGNO DI UN ESAME DELLA VISTA? Prendi un appuntamento con il tuo optometrista, che sarà in grado di dirti se sei un buon candidato per la chirurgia laser prima di cercare uno specialista LASIK.

Come viene eseguita la chirurgia LASIK?

Prima di tutto, il tuo chirurgo LASIK creerà un lembo molto sottile e superficiale nella tua cornea con un piccolo strumento chirurgico chiamato microcheratomo o con un laser a femtosecondi.

Chirurgia oculare LASIK: passo dopo passo

Il chirurgo poi ripiega il lembo incernierato per accedere alla cornea sottostante (chiamata stroma) e rimuove parte del tessuto corneale utilizzando un laser ad eccimeri.

I laser ad eccimeri creano un fascio di luce ultravioletta fredda per rimuovere (“ablare”) quantità microscopiche di tessuto dalla cornea per rimodellarla in modo che la luce che entra nell’occhio si concentri più accuratamente sulla retina per una migliore visione.

Per le persone miopi, l’obiettivo è appiattire la cornea; con le persone presbiti, si desidera una cornea più stretta. Il laser a eccimeri può anche correggere l’astigmatismo, lisciando una cornea irregolare in una forma più normale.

Dopo che l’ablazione laser rimodella la cornea, il lembo viene rimesso in posizione, coprendo l’area dove il tessuto corneale è stato rimosso. Il lembo si sigilla alla cornea sottostante durante il periodo di guarigione dopo l’intervento.

L’intervento laser agli occhi LASIK richiede solo gocce anestetiche topiche, e non sono necessari bendaggi o punti di sutura.

Prima dell’intervento LASIK

Il vostro oculista eseguirà un esame oculistico completo per garantire che i vostri occhi siano abbastanza sani per la procedura. Lui o lei valuterà: la forma e lo spessore della tua cornea; la dimensione della pupilla; gli errori di rifrazione (miopia, ipermetropia e astigmatismo); così come qualsiasi altra condizione degli occhi.

Anche il film lacrimale sulla superficie dei tuoi occhi sarà valutato, e un trattamento precauzionale può essere raccomandato per ridurre il rischio di sviluppare occhi secchi dopo LASIK.

Di solito, uno strumento automatizzato chiamato topografo corneale viene utilizzato per misurare la curvatura della superficie anteriore dell’occhio e creare una “mappa” della cornea.

Con la tecnologia del fronte d’onda associata alla LASIK personalizzata, è anche probabile che siate sottoposti a un’analisi del fronte d’onda che invia onde luminose attraverso l’occhio per fornire una mappa ancora più precisa delle aberrazioni che influenzano la vostra visione.

Il tuo oculista ti chiederà anche la tua storia di salute generale e tutti i farmaci che stai prendendo per determinare se sei un candidato adatto per LASIK.

Devi smettere di indossare le lenti a contatto per un periodo di tempo consigliato dal tuo medico (in genere circa due settimane) prima del tuo esame oculistico e prima della procedura LASIK. Questo perché l’uso delle lenti a contatto può alterare temporaneamente la forma naturale della cornea.

Cosa aspettarsi durante l’intervento LASIK

Prima dell’inizio dell’intervento LASIK, vengono applicate gocce anestetiche sull’occhio per prevenire qualsiasi fastidio durante la procedura. Il tuo medico può anche darti dei farmaci per aiutarti a rilassarti.

Il tuo occhio sarà posizionato sotto il laser, e uno strumento chiamato speculo palpebrale è usato per tenere le tue palpebre ben aperte.

Il chirurgo usa un marcatore a inchiostro per segnare la cornea prima di creare il lembo. Un anello di aspirazione è applicato alla parte anteriore del tuo occhio per prevenire i movimenti dell’occhio o la perdita di contatto che potrebbe influenzare la qualità del lembo.

Dopo la creazione del lembo corneale, il chirurgo utilizza un computer per regolare il laser ad eccimeri per la tua particolare prescrizione.

Ti verrà chiesto di guardare una luce di destinazione per un breve periodo mentre il chirurgo guarda il tuo occhio attraverso un microscopio mentre il laser invia impulsi di luce alla tua cornea.

Gli impulsi di luce laser rimodellano la cornea in modo indolore, anche se potresti sentire una certa pressione sul tuo occhio. Sentirai anche un click costante mentre il laser è in funzione.

LASIK viene eseguito su ogni occhio separatamente, con ogni procedura che richiede solo circa cinque minuti.

Cosa fare dopo l’intervento LASIK

Al completamento della procedura LASIK, il tuo chirurgo ti farà riposare per un po’. Si può sentire una sensazione temporanea di bruciore o prurito subito dopo la procedura.

Dopo un breve esame post-operatorio, qualcuno può accompagnarla a casa. (Non si può guidare dopo la LASIK fino a quando il vostro oculista vi vede il giorno seguente e conferma che la vostra visione non corretta soddisfa lo standard legale per la guida.)

Dovreste aspettarvi una certa visione sfocata e nebulosa subito dopo l’intervento chirurgico; tuttavia, la chiarezza dovrebbe migliorare entro la mattina successiva.

La vostra vista dovrebbe stabilizzarsi e continuare a migliorare entro pochi giorni, anche se in rari casi può richiedere diverse settimane o più. Per la maggior parte delle persone, la vista migliora immediatamente.

Potresti essere in grado di andare al lavoro il giorno successivo, ma alcuni medici consigliano invece almeno un giorno di riposo.

Inoltre, di solito si consiglia di astenersi da qualsiasi esercizio faticoso per almeno una settimana, poiché questo può traumatizzare l’occhio e influenzare la guarigione.

Generalmente, tornerete a vedere il vostro oculista o il vostro chirurgo LASIK il giorno dopo l’intervento.

A questo controllo iniziale, la vostra acuità visiva sarà misurata per assicurarsi che sia sicuro per voi di guidare senza occhiali o lenti a contatto. Nella maggior parte degli stati, questo richiede un’acuità visiva di 20/40 o superiore.

Come per qualsiasi altro intervento chirurgico, è molto importante che lei segua le istruzioni del suo medico e prenda tutti i farmaci prescritti.

Inoltre, eviti di strofinarsi gli occhi, poiché c’è una piccola possibilità che lei possa dislocare il lembo corneale se si strofina vigorosamente gli occhi prima che il lembo si sia riattaccato in modo sicuro allo stroma corneale sottostante.

Quanto dura la chirurgia oculare lasik?

La chirurgia oculare laser offre numerosi vantaggi e può migliorare notevolmente la qualità della vita.

La maggior parte delle persone raggiunge una visione di 20/20 o migliore dopo l’intervento, ma i risultati LASIK variano. Alcune persone possono ottenere solo 20/40 o meno.

Potrebbe essere ancora necessario indossare occhiali o lenti a contatto dopo la correzione laser della vista, anche se il livello di prescrizione in genere sarà molto più basso di prima.

Se si dispone di un lieve errore refrattivo residuo dopo LASIK e si desidera una visione più nitida per alcune attività come la guida di notte, lenti di prescrizione con rivestimento antiriflesso spesso può essere utile.

Inoltre, se si è sensibili alla luce del sole dopo la LASIK, gli occhiali con lenti fotocromatiche possono ridurre la fotofobia per una visione più chiara e confortevole.

Mentre la LASIK ha un eccellente profilo di sicurezza, possono verificarsi complicazioni. Queste includono l’infezione e l’abbagliamento notturno (da starburst o aloni che appaiono intorno alle luci).

Una piccola percentuale di persone avrà bisogno di un miglioramento LASIK, o procedura “touch up”, alcuni mesi dopo l’intervento primario LASIK per raggiungere un’acuità visiva accettabile.

Si può anche avere ancora bisogno di occhiali da lettura una volta raggiunti i 40 anni, a causa di una normale perdita legata all’età della visione da vicino chiamata presbiopia.

Mentre la chirurgia LASIK ha un alto tasso di successo, è importante discutere con il vostro oftalmologo o chirurgo qualsiasi preoccupazione che si può avere prima di acconsentire a fare l’intervento.

Leggi il prossimo: Dovrei aspettare a sottopormi all’intervento agli occhi fino a dopo la COVID-19?

Pagina aggiornata a febbraio 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.